Logo So.Crem Varese
So.Crem

SOCIETA' VARESINA PER LA CREMAZIONE

Varese

Associazione di Promozione Sociale senza scopo di lucro

PATROCINATA DA

Eventi



PRESENTAZIONE NUOVI IMPIANTI DEL CREMATORIO

Il 15 ottobre sono stati presentati alle autorità varesine e di altri comuni, dato che l'impianto di Giubiano è utilizzato al di là dei confini cittadini, i nuovi forni a gas installati nel Tempio crematorio di Giubiano dalla Società S.C.V. (Servizi Cimiteriali di Varese) concessionaria del servizio comunale di cremazione. Un momento introdotto da Ivo Bressan - ex presidente della So.Crem Varese, associazione che con le proprie iniziative ha spinto il Comune di Varese a realizzare diciotto anni fa a Giubiano un nuovo Tempio crematorio – sottolineato da una serie di interventi che hanno rimarcato la positiva attenzione delle istituzioni nei confronti della cremazione.
Hanno preso la parola Paolo Gruppo, presidente della SCV, che ha sostenuto l'importanza delle innovazioni introdotte al Tempio sia con i due nuovi forni, ma anche con interventi di miglioramento dei locali, degli arredi e della segnaletica; il sindaco di Varese Davide Galimberti, l'assessore ai servizi cimiteriali del Comune di Como Hanno preso la parola Paolo Gruppo, presidente della SCV, che ha sostenuto l'importanza delle innovazioni introdotte al Tempio sia con i due nuovi forni, ma anche con interventi di miglioramento dei locali, degli arredi e della segnaletica; il sindaco di Varese Davide Galimberti, l'assessore ai servizi cimiteriali  del  Comune  di  Como
don. Marco Casale benedice i forni crematori

Francesco Pettignano, l'assessore ai servizi sociali del Comune di Malnate Maria Croci, i quali hanno sottolineato l'importanza che il servizio di cremazione riveste nell'ambito della gestione cimiteriale, del rispetto e della tutela dell'ambiente; il presidente della So.Crem Varese Alessandro Bonfadini, che quando era il responsabile dei servizi cimiteriali di Varese ha avuto un ruolo importante nella realizzazione del nuovo Tempio, ha infine tratteggiato la storia della cremazione a Varese con importanti riferimenti storici di eventi e di personaggi, ricordando che dell'argomento se ne parlò in città per la prima volta in occasione di una seduta del Consiglio comunale il 22 settembre 1874.
A conclusione dell'evento si è svolta una visita agli impianti nel corso della quale don Marco Casale, responsabile della Comunità pastorale Beato don Carlo Gnocchi di Varese, ha benedetto i due forni. Siamo soddisfatti, non era mai accaduto. Con questo gesto, che apprezziamo, la Chiesa cattolica ha definitivamente rimosso ogni qualsiasi perplessità riguardo alla cremazione dei defunti.

GIARDINO DELLE RIMEMBRANZE CIMITERO BELFORTE A VARESE. PREMIATI I VINCITORI

Il 16 ottobre pomeriggio sono stati premiati i primi tre classificati del concorso di idee per la realizzazione di un "Giardino delle Rimembranze" presso il cimitero civico di Varese Belforte, promosso lo scorso dicembre da So.Crem Varese in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Varese e che ha registrato la partecipazione di 44 professionisti provenienti da varie parti d'Italia.
Alla premiazione, avvenuta nell'ambito della due giorni di esposizione di diversi progetti nel Salone Estense del Palazzo comunale organizzata da So.Crem Varese in collaborazione con il Comune di Varese, sono intervenuti il sindaco Davide Galimberti, l'assessore ai lavori pubblici Andrea Civati e Laura Amezzega, in rappresentanza del Direttore Generale Welfare della Regione Lombardia Giovanni Daverio.
I vincitori del concorso con il sindaco Galimberti, il presidente della So.Crem Bonfadini e l'assessore Civati.


Nel suo intervento il sindaco Davide Galimberti ha sottolineato l'importanza dell'iniziativa promossa da So.Crem Varese, che si inserisce appieno nel processo di miglioramento del servizio e delle procedure cimiteriali in atto, nell'ambito del quale è prevista anche la revisione del regolamento cimiteriale. Il sindaco Galimberti, coadiuvato dall'assessore Civati e dal presidente di So.Crem Varese Bonfadini, ha provveduto a premiare i vincitori del concorso (1°, 2° e 3°), tutti presenti in sala, che sono risultati rispettivamente:
  • 1° classificato: arch. Ignazio Tognazzi di Botticino (BS);
  • 2° classificato: arch. Fabiana Fantoni di Napoli;
  • 3° classificato: raggruppamento temporaneo composto dall'ing. Antonia Matarese, dall'ing. Savino Sgarra e dal p.i. Sebastiano Matera di Andria (BA).
Ai vincitori So.Crem Varese ha devoluto un premio in denaro di 5.000 euro al primo, 3.000 euro al secondo e 2.000 euro al terzo. So.Crem Varese ha donato i progetti al Comune di Varese che potrà utilizzarli per la realizzazione del progetto definitivo dell'opera.

CONCERTO DEL 1° NOVEMBRE

Ogni anno, in occasione del periodo della Commemorazione dei defunti in cui cade anche la "Giornata della Cremazione",  So.Crem Varese organizza con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Varese il "Concerto del Ricordo",  che anche quest'anno si è tenuto nel Salone Estense del Palazzo Comunale di Varese mercoledì 1° Novembre 2017. Da un quartetto d'archi e arpa sono state eseguite musiche di E. Elgar, P. Mascagni, P.I. Ciaikovskij, G-Mahler, E.T.A. Hoffmann, E. Morricone.
Il concerto ha registrato un notevole successo sia per la numerosa affluenza di pubblico e sia per l'apprezzamento che è stato riservato all'esibizione dei concertisti.
Salone Estense – Concerto del 1° novembre

Al termine del concerto, a tutti coloro che sono intervenuti è stato offerto un piccolo ma gradito rinfresco.

 

 


Data dell'ultimo aggiornamento di questa pagina: 2/05/18 22:57